Minimal Klezmer in Dadavisioni-TURRIACO

Minimal Klezmer in Dadavisioni-TURRIACO

VENERDÌ 31 LUGLIO

 / Ore 22.30

TURRIACO

 / Piazzale Faidutti

Ingresso libero

 / fino ad esaurimento posti

MINIMAL KLEZMER IN DADAVISIONI

Minimal Klezmer

Nel corso di ripetute scorribande lungo le strade e i locali di Berlino, alcuni anni fail quartetto impro-dadaista Minimal Klezmer si è armato di un obsoleto proiettore che, rivolto sui musicisti e controllato dal tentacolare Bob, aggiungeva l'elemento visivo alla creazione/interazione musicale. È nata così l’idea di coinvolgere il polistrumentista e visual-artist Vittorio Demarin (ex Father Murphy), per costruire uno spettacolo interdisciplinare in cui su un canovaccio di echi remoti si dipana senza freni l'improvvisazione, e in cui lo spirito più tragico, irriverente e meticcio della musica klezmer pulsa fra tradizione e sperimentazione

Clarinetti, voce: Francesco Socal

Metallofono, fisarmonica, tastierine, oggetti: Roberto Durante

Violino, viola, oggetti: Pietro Pontini

Violoncello: Enrico Milani

Live Visual: Vittorio Demarin

MINIMAL KLEZMER

Il collettivo Minimal Klezmer nasce nel 2011 a Londra per volontà di tre musicisti accomunati dalla formazione classica, l'interesse per l'improvvisazione, una vaga affinità con l'estetica della performance dadaista, e una fatale passione per la musica klezmer. MK vuol essere un elogio allo spirito delle piccole orchestre di klezmorim che percorrevano i vasti spazi dell'Europa orientale fino all'inizio del ventesimo secolo.Il gruppo ha all'attivo due produzioni discografiche (Minimal Klezmer, 2012; Oy Oioi, 2014), e numerosi concerti in Italia, Francia, Germania, Ungheria, RegnoUnito.

VITTORIO DEMARIN

Classe 1977, e' un polistrumentista e visual artist trevigiano.Dal 2002 al 2013 suona le percussioni e viola nel progetto di musica d'avanguardia Father Murphy, esibendosi in tutti gli Stati Uniti, Canada ed Europa. Dal 2010 si dedica a Formellana, un progetto che oltre alla musica e all'animazione da spazio anche alla creazione di curiosi strumenti musicali autocostruiti. Nel 2014 prende parte in qualità di compositore ed alla viola alla registrazione di Stateless, l’ultimo album dell’artista Dirty Beaches.