In\visible Cities

FESTIVAL URBANO MULTIMEDIALE

In\Visible Cities 2019

GORIZIA / TRIESTE / GRADISCA
1-15 LUGLIO 2019

FESTIVAL URBANO MULTIMEDIALE

.

 

Il programma

 

  PROGRAMMA SINTETICO

  LIBRETTO SFOGLIABILE

  PROGRAMMA COMPLETO

 

 

Focus 2019: LEONARDO, IMMAGINI DEL FUTURO

 

In occasione del 500 anniversario dalla morte di Leonardo da Vinci, la quinta edizione del Festival decide di dedicare il suo focus al dialogo tra arte e scienza, di cui il maestro toscano è uno dei massimi rappresentanti. Agli artisti invitati e a quelli in residenza è stato proposto di esplorare ad ampio raggio la relazione tra questi due ambiti disciplinari, ponendo al centro dell’attenzione la capacità della scienza e delle arti (nel passato e nel presente) di immaginare, raccontare e progettare il futuro, modificando l’immaginario delle persone.
In che modo l’arte, il teatro, i nuovi media sono influenzati dalle ricerche scientifiche e in che modo possono rappresentarne le teorie e le scoperte?
Leonardo, al contempo artista, scienziato e ingegnere rappresenta la figura simbolo, il testimone, di come scienza e arte possano parlare linguaggi comuni, dialogare, influenzarsi a vicenda.
Un festival che parlerà, dunque, del dialogo tra arte e scienza attraverso processi creativi in cui arte e nuove tecnologie si fonderanno in performance e installazioni originali.

Maestri della luce

PERCORSI DI ALTA FORMAZIONE TRA TEATRO, ARTE E NUOVE TECNOLOGIE

“Maestri della luce” propone percorso di formazione che punta ad avvicinare i giovani ai linguaggi e alle tecniche della “scena contemporanea”. Con questo termine s’intendono diverse forme espressive, all’interno delle quali si contaminano i linguaggi del teatro, dell’arte, della danza, della multimedialità e delle nuove tecnologie.
Nella sua prima fase il progetto intende innanzitutto offrire alcune chiavi di lettura, per incuriosire un pubblico vasto, focalizzandosi sul teatro contemporaneo e in particolare sui rapporti tra l’espressione scenica e le nuove tecnologie.
La seconda fase del progetto intende coinvolgere alcuni “Maestri della luce” con l’obiettivo di fornire a giovani artisti/professionisti/studenti le competenze necessarie per ideare, progettare, realizzare e far circuitare performance e spettacoli multimediali e interattivi. La terza fase propone workshop e masterclass per approfondire tecniche e pratiche nell’ambito del teatro e della danza multimediale e delle installazioni interattive.
Il progetto è promosso dal Comune di Gorizia incollaborazione con il Comune di Cormons e i Festival In\Visible Cities e Contaminazioni digitali.

 

Leggi tutto

 

Fase 1 LA SCENA CONTEMPORANEA
Teatro, nuove tecnologie, rapporto con il pubblico


Un ciclo composto da tre appuntamenti, rivolti in particolare ai giovani tra i 18 e i 35 anni, ma aperto a tutti, volti a favorire la conoscenza della storia, delle teorie, delle esperienze sviluppatesi in Italia e in Europa nel settore dello spettacolo dal vivo che promuove l’interazione tra teatro, danza, arti visive, linguaggi multimediali e nuove tecnologie.
.
4 giugno / Gorizia, Punto Giovani / ore 17.00 – 19.00
Roberto Canziani, critico teatrale
La Frontiera e la Maniera. Playlist e appunti sui rapporti tra scena e tecnologia
13 luglio / Gorizia, Museo Santa Chiara / ore 11.00 – 12.00
Andrea Ciommineto, Creatore scenico e curatore d’arte relazionale
The Audience Experience
Cormons / Museo civico del Territorio
7-8 giugno
Gorizia – Punto giovani
13 luglio – Ore 12.00 + 18.30
Compagnia Dynamis – Roma
ABC – Abbecedario del teatro quotidiano
Workshop partecipativo

Programma completo

 

FASE 2 – OPEN CALL PER ARTISTI E COMPAGNIE
Per un percorso di alta formazione e produzione di una performance multimediale

 

Bando rivolto giovani artisti (18-35 anni), gruppi, collettivi, compagnie (almeno il 70% del gruppo deve essere composto da artisti di 18-35 anni) della Regione Friuli Venezia Giulia, che intendono proporre un progetto artistico-multimediale da sviluppare nella formula della residenza artistica e inserendolo all’interno di un percorso di alta formazione e tutoring.
I progetti, che saranno presentati a luglio all’interno della programmazione di In\Visible Cities, festival urbano multimediale, dovranno avere come tema la valorizzazione della storia e dei luoghi simbolo del Goriziano, col fine di coniugare l’espressione artistica alla promozione del territorio.
Ai vincitori sarà garantito un periodo di residenza di 14 giorni, di un percorso di formazione dedicato e di un cachet.

 

Leggi il bando e compila e-form

 

FASE 3 – WORKSHOP
Danza, multimedialità e realtà aumentata

 

8-10 luglio 2019
A:R_Abitare:Riqualificare
Workshop sulla realtà aumentata applicata agli spazi urbani
A cura di Iolanda di Bonaventura e Saverio Trapasso.
È possibile utilizzare la Realtà Aumentata per reinventare gli spazi e restituirli alla comunità attraverso una fruizione consapevole? Il workshop è rivolto a chiunque sia interessato ad investigare il rapporto di relazione tra nuove tecnologie, arti digitali e spazialità: artisti visivi, videomaker, fotografi intenzionati ad integrare l’Augmented Reality all’interno della propria ricerca e produzione artistica, ma anche programmatori, tecnici ed architetti.

Approfondisci

12-13 luglio 2019
La creazione coreografica tra virtualità ed interattività
Laboratorio teorico e pratico sull’interazione tra coreografia, suoni ed immagini.
A cura di Ariella Vidach Aiep
Il percorso laboratoriale ha l’obiettivo di offrire strumenti di base per avvicinare i partecipanti alla pratica della danza interattiva, esplorando la relazione tra uomo e “macchina-automa-sistema”, dove movimento, suono e immagine sono in grado di generare una complessità espressiva in tempo reale.

Approfondisci

Contaminazioni digitali 2019

MEDEA (GO) 6 GIUGNO
CORMONS (GO) 7 – 9 GIUGNO
ARTEGNA (UD) 21 – 23 GIUGNO

FESTIVAL URBANO MULTIMEDIALE

.

 

Il programma

 

  MEDEA/CORMONS – 6/9 GIUGNO – SFOGLIABILE

  MEDEA/CORMONS – 6/9 GIUGNO – Programma completo

  ARTEGNA – 21/23 GIUGNO – SFOGLIABILE

  ARTEGNA – 21/23 GIUGNO – Programma completo

 

 

Focus 2019: LEONARDO, CORPI E ANIME

 

In occasione del cinquecentesimo anniversario della morte di Leonardo, Contaminazioni digitali dedica la sua terza edizione al maestro di Vinci focalizzando l’attenzione su uno dei temi cardine della sua produzione: il rapporto tra esteriorità e interiorità.
Alcuni appuntamenti esplicitamente dedicati alla figura di Leonardo, alle sue opere pittoriche e ai suoi disegni, ai suoi ritratti ma anche alle sue raffigurazioni dell’anatomia umana. Artisti ed esperti saranno invitati anche ad
allargare lo sguardo, interrogandosi sull’oggi, sulle capacità di diversi linguaggi artistici e tecnologici di far intravedere l’ “anima” attraverso la rappresentazione materiale dei corpi.
Una programmazione che indagherà ad ampio raggio i rapporti tra materiale e immateriale, tra corpi e anime, proponendo performance e spettacoli che contaminano tra di loro diversi linguaggi e mezzi tecnologici, dal teatro alla danza, dal videomapping alle proiezioni olografiche, dalla musica rinascimentale a quella elettronica.

 

Leggi tutto

 

Partner e sponsor 2019

CD loghi def