In\visible Cities

FESTIVAL URBANO MULTIMEDIALE

Contaminazioni digitali 2019

MEDEA (GO) 6 GIUGNO
CORMONS (GO) 7 – 9 GIUGNO
ARTEGNA (UD) 21 – 23 GIUGNO

FESTIVAL URBANO MULTIMEDIALE

.

 

Il programma

 

VAI AL PROGRAMMA COMPLETO – COMING SOON

 

 

Focus 2019: LEONARDO, CORPI E ANIME

 

In occasione del cinquecentesimo anniversario della morte di Leonardo, Contaminazioni digitali dedica la sua terza edizione al maestro di Vinci focalizzando l’attenzione su uno dei temi cardine della sua produzione: il rapporto tra esteriorità e interiorità.
Alcuni appuntamenti esplicitamente dedicati alla figura di Leonardo, alle sue opere pittoriche e ai suoi disegni, ai suoi ritratti ma anche alle sue raffigurazioni dell’anatomia umana. Artisti ed esperti saranno invitati anche ad
allargare lo sguardo, interrogandosi sull’oggi, sulle capacità di diversi linguaggi artistici e tecnologici di far intravedere l’ “anima” attraverso la rappresentazione materiale dei corpi.
Una programmazione che indagherà ad ampio raggio i rapporti tra materiale e immateriale, tra corpi e anime, proponendo performance e spettacoli che contaminano tra di loro diversi linguaggi e mezzi tecnologici, dal teatro alla danza, dal videomapping alle proiezioni olografiche, dalla musica rinascimentale a quella elettronica.

 

Leggi tutto

 

Maestri della luce

PERCORSI DI ALTA FORMAZIONE TRA TEATRO, ARTE E NUOVE TECNOLOGIE

“Maestri della luce” propone percorso di formazione che punta ad avvicinare i giovani ai linguaggi e alle tecniche della “scena contemporanea”. Con questo termine s’intendono diverse forme espressive, all’interno delle quali si contaminano i linguaggi del teatro, dell’arte, della danza, della multimedialità e delle nuove tecnologie.
Nella sua prima fase il progetto intende innanzitutto offrire alcune chiavi di lettura, per incuriosire un pubblico vasto, focalizzandosi sul teatro contemporaneo e in particolare sui rapporti tra l’espressione scenica e le nuove tecnologie.
La seconda fase del progetto intende coinvolgere alcuni “Maestri della luce” con l’obiettivo di fornire a giovani artisti/professionisti/studenti le competenze necessarie per ideare, progettare, realizzare e far circuitare performance e spettacoli multimediali e interattivi. La terza fase propone workshop e masterclass per approfondire tecniche e pratiche nell’ambito del teatro e della danza multimediale e delle installazioni interattive.
Il progetto è promosso dal Comune di Gorizia incollaborazione con il Comune di Cormons e i Festival In\Visible Cities e Contaminazioni digitali.

 

Leggi tutto

 

Fase 1 LA SCENA CONTEMPORANEA
Teatro, nuove tecnologie, rapporto con il pubblico


Un ciclo composto da tre appuntamenti, rivolti in particolare ai giovani tra i 18 e i 35 anni, ma aperto a tutti, volti a favorire la conoscenza della storia, delle teorie, delle esperienze sviluppatesi in Italia e in Europa nel settore dello spettacolo dal vivo che promuove l’interazione tra teatro, danza, arti visive, linguaggi multimediali e nuove tecnologie.
.
4 giugno / Gorizia, Punto Giovani / ore 17.00 – 19.00
Roberto Canziani, critico teatrale
La Frontiera e la Maniera. Playlist e appunti sui rapporti tra scena e tecnologia
11 luglio / Gorizia, Palazzo de Grazia / ore 17.00 – 19.00
Sergio Lo Gatto, Critico teatrale
Teatro e comunità
Esperienze performative a dialogo con la comunità, tra reale e virtuale
Cormons / Museo civico del Territorio
7-8 giugno
Gorizia – Punto giovani
12-13 luglio
Compagnia Dynamis – Roma
ABC – Abbecedario del teatro quotidiano
Workshop partecipativo

Programma completo

 

FASE 2 – OPEN CALL PER ARTISTI E COMPAGNIE
Per un percorso di alta formazione e produzione di una performance multimediale

 

Bando rivolto giovani artisti (18-35 anni), gruppi, collettivi, compagnie (almeno il 70% del gruppo deve essere composto da artisti di 18-35 anni) della Regione Friuli Venezia Giulia, che intendono proporre un progetto artistico-multimediale da sviluppare nella formula della residenza artistica e inserendolo all’interno di un percorso di alta formazione e tutoring.
I progetti, che saranno presentati a luglio all’interno della programmazione di In\Visible Cities, festival urbano multimediale, dovranno avere come tema la valorizzazione della storia e dei luoghi simbolo del Goriziano, col fine di coniugare l’espressione artistica alla promozione del territorio.
Ai vincitori sarà garantito un periodo di residenza di 14 giorni, di un percorso di formazione dedicato e di un cachet.

 

Leggi il bando e compila e-form

 

Richiedo asilo artistico

multimediali, all’interno delle quali promuovere l’interazione tra media e linguaggi differenti (performance, videoproiezioni, fotografie, parole, suoni, testi ecc.) con particolare attenzione alle possibilità espressive offerte dalle nuove tecnologie che si basano sull’informatica, sul web, sulla virtualità, sul rapporto uomo-macchina, sui social media. Saranno privilegiati i progetti site-specific, capaci di svilupparsi in spazi non teatrali (in particolare negozi, sfitti e operanti, cortili interni, piccole piazze). Gli artisti selezionati avranno l’opportunità di sviluppare progetti artistico-multimediali vivendo e lavorando nei territori ospitanti, coinvolgendo se necessario anche la cittadinanza. Le residenze saranno l’occasione per proporre progetti originali, prime visioni o spettacoli a livello di “primi studi”.

 .

.

Consulta le call

Bando OPEN / Creazione [urbana] contemporanea

La domanda di partecipazione è disponibile e compilabile solo online nella sezione BANDO OPEN 2019 e la scadenza per la presentazione delle candidature è fissata per la mezzanotte di lunedì 10 dicembre 2018.

A selezionare i progetti una commissione composta da: Alessandro Cattunar (Invisible Cities – Gorizia), Carla Esperanza Tommasini (Pergine Festival), Chiara Organtini (Indisciplinarte / Terni Festival), Michela Giovannelli (Dello Scompiglio – Lucca), Valentina Kastlunger e Valentina Picariello (Zona K – Milano).

 

Consulta il bando

 

 

Risultati selezione

 

Partner e sponsor 2019

CD loghi def