Raccontare la distanza / Tavola rotonda

Raccontare la distanza / Tavola rotonda

VENERDÌ 24 LUGLIO

/ Ore 18.00

UDINE

/ Parco Sant'Osvaldo – Comunità Nove

Ingresso libero

/ fino ad esaurimento posti

Raccontare la distanza. Famiglie migranti tra invisibilità, distanziamento e accoglienza in FVG ai tempi del Covid-19

con Teatro della Sete modera Chiara Perini

Teatro della Sete e Quarantasettezeroquattro restituiranno al pubblico rispettivamente i risultati video-teatrali di un laboratorio in partecipazione con famiglie richiedenti asilo, rifugiate, titolari di protezione realizzato in collaborazione con il Centro di accoglienza “Ernesto Balducci” ONLUS di Zugliano e alcuni video-diari di donne migranti residenti in FVG prodotti grazie alla collaborazione con l’organizzazione UnitedCultures. Percorsi di relazione e auto-narrazione realizzati in parte in presenza, attraverso il laboratorio teatrale, e in parte a distanza, con l’uso di video-diari. A partire da questi racconti si attiverà un dialogo con esperte/i di politiche di accoglienza e il pubblico nel corso della tavola rotonda “Raccontare la distanza. Famiglie migranti tra invisibilità, distanziamento e accoglienza in FVG ai tempi del Covid-19”.

Michael Ryan, direttore esecutivo dell’Organizzazione mondiale della sanità (Oms), a marzo 2020 annunciando che l’Europa era diventata l’epicentro della pandemia causata dal COVID-19 ha lanciato anche un appello a favore delle popolazioni invisibili, primi tra tutti i migranti, soggetti particolarmente vulnerabili sia dal punto di vista della salute e dell’accesso alle cure mediche sia per le conseguenze economiche e sociali della pandemia. Teatro della Sete e Quarantasettezeroquattro hanno affrontato queste problematiche coinvolgendo i diretti interessati, in particolare le donne che spesso si sono trovate a gestire situazioni familiari complesse incrementando ulteriormente il loro lavoro di cura. Una tavola rotonda che rende visibili le donne migranti e le loro famiglie, con i linguaggi delle arti visive, relazionali e performative e in dialogo con il terzo settore, le agenzie di accoglienza e le istituzioni

Tavole rotonde e reportage video-fotografici

Interverrà il Teatro della Sete con il reportage video / fotografico “Tracce”

Modera Chiara Perini

Rossana Marini – educatrice esperta in materia di protezione internazionale e grave marginalità; operatrice socio-legale del Centro di accoglienza “Ernesto Balducci” ONLUS – Zugliano (Udine)
Valentina Rivelli e Caterina Di Fant – Teatro della Sete – Udine
Annalisa Spoljaric – referente lezioni di italiano per donne straniere alla Casa Internazionale delle Donne di Trieste
Fatou Binetou Fall – mediatrice culturale, vice presidente associazione senegalesi Trieste e provincia
Jerioth Nchang – rappresentante italiana coordinamento African women for empowerment, rappresentante comunità camerunense Trieste
MariaLuisa Paglia – insegnante, tutrice minori stranieri non accompagnati, coordinatrice UnitedCultures – sezione di Trieste
Daniela Gerin – ASUGI – Responsabile Progetti Area Sanitaria – Salute degli immigrati, delle donne e politiche di contrasto alla violenza di genere e sui minori

Ringraziamenti
Famiglie migranti ospiti del Centro di accoglienza “Ernesto Balducci” ONLUS partecipanti al laboratorio di teatro “Tracce” a cura di Teatro della Sete
Donne migranti in FVG che hanno realizzato i video-diari “Distanze” a cura di Chiara Perini