Topografie della memoria

21 maggio 2017, ore 10.30
ritrovo presso i giardini pubblici, di fronte alla “cicchetteria ai giardini”

Museo diffuso dell’area di confine

passeggiata storico-multimediale attraverso le memorie del Novecento goriziano
a cura di Alessandro Cattunar – Associazione Quarantasettezeroquattro

Topografie della memoria è il primo esempio, in Italia, di museo transfrontaliero a cielo aperto, un percorso interattivo e multimediale attraverso i complessi e spesso tragici eventi che caratterizzarono il territorio goriziano dall’ascesa del fascismo fino alla creazione della frontiera.
A partire da più di 50 testimonianze orali sono stati selezionati e “riattivati” una serie di luoghi sensibili sotto il profilo della memoria pubblica e privata, luoghi che acquisiscono profondità storica proprio grazie all’interazione con le testimonianze orali.
Durante la visita i partecipantipercorreranno un itinerario seguendo le tappe in cui sono stati collocati dei totem interattivi in ferro battuto. Attraverso i totem e il racconto della guida sarà possibile intraprendere un viaggio all’interno dei luoghi della memoria e delle memorie dei luoghi, comprendendo cosa vuol dire vivere lungo il confine, qual è stato l’impatto delle due guerre mondiali su questo territorio e come si è giunti all’attuale frontiera.

Tappe previste:
1. Trgovski Dom – Giardini Pubblici (ITA)
2. Piazza Vittoria (ITA)
3. Valico del Rafut (ITA)
4. Kostanjeviška Cesta – Valico del Rafut (SLO)
5. Valico di San Gabriele (ITA/SLO)
5. Piazzale della Transalpina (ITA/SLO)

durata: 2 ore


 

Alessandro Cattunar è dottore di ricerca in Storia Contemporanea.
Oltre alla Laurea specialistica in Storia d’Europa presso
l’Università di Bologna ha conseguito un titolo di perfezionamento
in “Media education: media, storia, cittadinanza” presso
l’Università Cattolica di Milano. Attualmente collabora con
l’Università di Padova.