Sci-fi jazz: Fakeland

Venerdì 6 luglio / Ore 22.45
Piazza Marnico – 60’

Concerto multimediale

Sci-fi jazz: Fakeland

Rosa Brunello (contrabbasso) /
Gigi Funcis Dalle Carbonare (live triggering, proiezioni, elettronica) /
Gioele Pagliaccia (batteria, percussioni)
Michele Polga (sassofono)


 

C’è chi lavora senza sosta nella creazione di filtri tra noi e gli altri: sono gli algoritmi di Facebook e Google. Non si tratta di robot cattivi, ma di sistemi che rendono soddisfacente la nostra navigazione, mettendoci in uno stato d’animo sereno e disposto a visitare. Grazie a una costante profilazione, basta ignorare qualche volta un contenuto che Facebook inizia a non proporcelo più. Anche la pubblicità ormai è fatta su misura. Tempo qualche anno e nelle pubblicità appariranno i visi di amici e parenti. Ognuno di noi avrà il suo piccolo mondo intorno. E non è una puntata di Black Mirror.
La segregazione ideologica in cui siamo immersi oggi ci ha portati a una campagna di crowdfunding per mandare qualcuno nello spazio a controllare la rotondità della terra. Gruppi di persone impermeabili a tutto ciò che è fuori dalla loro bolla. Ma in una società multiculturale, multietnica e dinamica come la nostra, tirare su dei muri permanenti è impossibile, Berlino come Padova. Le barriere soddisfano la primordiale necessità di rendere il mondo un posto meno caotico – ma solo ai nostri occhi.
La mancanza di un vero confronto crea una zona di confort dove, in empatia con chi la pensa come noi, possiamo dimenticare la coerenza.
Benvenuti a FAKELAND.


 

Rosa Brunello è contrabbassita e chirurgo plastico. Gigi Funcis è regista multimediale e minatore. Gioele Pagliaccia è batterista e ballerino classico. Michele Polga è sassofonista e astronauta. Ma non tutto potrebbe essere vero.