Quando il vino è paesaggio

Sabato 30 giugno / ore 19.30
Cortile di Palazzo Locatelli – 45’

Il buono è la forma del vero – Aperitivo con dibattito

Quando il vino è paesaggio. Storie e geografie di un vignaiolo planetario in Friuli

Partecipano Simonetta Lorigliola, autrice del libro “È un vino paesaggio. Pratiche e teorie di un vignaiolo planetario in Friuli” (Derive Approdi, habitus, 2017), Lorenzo Mocchiutti e Federica Magrini vignaioli (Vignai da Duline).
Introduce Enos Costantini, giornalista e studioso di cultura materiale in Friuli.


Un libro che è un manifesto. La cura di una vigna storica diventa esempio concreto e ripetibile di tutela ecologica e ambientale e culturale di un territorio e di un paesaggio. Il vino è molto di più di quello che sta in un bicchiere. La vigna non è proprietà privata del vignaiolo, ma un pezzetto di biosfera da custodire e far diventare motore del paesaggio. Vino paesaggio dà finalmente la traduzione di terroir: terra, clima, mano dell’uomo (e della donna).


 

Simonetta Lorigliola, studi filosofici, è giornalista e vive e lavora a Trieste. Ha collaborato, con Luigi Veronelli, alla Guida Ristoranti e alla sua rivista «EV. Vini cibi intelligenze», poi con il Seminario Veronelli. È stata per 10 anni la Responsabile campagne di Altromercato, la maggiore organizzazione di commercio equo italiana. È stata tra i promotori del movimento per una nuova contadinità t/Terra e libertà/critical wine. Dirige «Konrad», mensile di informazione critica del Friuli Venezia Giulia.