PIN/OCCHIO / TestaccioLab

Domenica 1 luglio / Ore 20.00
Museo Civico del Territorio – 30’

Performance multimediale

PIN/OCCHIO

Compagnia in residenza /
TLAB (testacciolab)

Un progetto di e con: Valentina Ciaccia e Vittoria Faro
Scenografia e Costumi: Valentina Ciaccia e Vittoria Faro
Drammaturgia Scenica: Valentina Ciaccia e Vittoria Faro
Progetto sonoro: Valentina Ciaccia e Vittoria Faro
Progetto video: Alessandro Rosa

Il progetto nasce da un articolo di Andrea Tagliapietra “Pinocchio e la necessita’ di mentire” pubblicato su Panorama.


 

Perché ci ostiniamo a dire bugie pur sapendo che, prima o poi, verremo scoperti? Forse perché è più forte di noi, forse perché non riusciamo a farne a meno. La menzogna, assai più della verità, rivela la complessità della natura umana mettendoci in contatto con gli altri. Sia quando ne siamo vittime sia quando ne siamo autori. Bugie e malintesi costituiscono la trama sottile dell’agire sociale, il tessuto connettivo della nostra vita adulta, ossia della vita quotidiana come rappresentazione.
Quanto la realtà del nostro mondo, viene condizionata dalle bugie ? Quando queste hanno impatto sui destini delle nazioni, sulla scelta di dichiarare guerra, o sul fallimento di colossi dell’industria e della finanza ?
PIN/OCCHIO=PIN come Personal Identification Number, 4 cifre che ci identificano e autorizzano a compiere operazioni.
OCCHIO come l’organo che ci consente di discernere verità e bugia. Una stanza immersiva in cui lo spettatore entra nel campo di relazione del suo Pinocchio. Una sedia per colui il quale troverà il coraggio di specchiarsi nella propria bugia, in quel burattino che ci rende schiavi della realtà o della virtualità. Chi avrà il coraggio di compiere operazioni, ed utilizzare il PIN per giocare con Pinocchio? Maschera e doppio della nostra bugia, costrutto sociale in grado di farci agire a più livelli, svelandoci nella menzogna, o nascondendoci nella realtà, su piattaforme virtuali che incoraggiano una condivisione di contenuti priva di filtri, e quale sarà la nostra risposta a questa influenza psicologica?


 

TLAB è un laboratorio aperto di ricerca, elaborazione e produzione di iniziative e progetti artistici, in forme e linguaggi espressivi diversi. Tlab mette in rete risorse creative, artistiche e professionali disposte a condividere know how. Un marchio che promuove un modello etico di produzione, arte e creatività.