Oro rosso. Fragole, pomodori, molestie e sfruttamento nel Mediterraneo

Mostra fotografica
di Stefania Prandi

Tavola rotonda – Palazzo de Grazia, via Oberdan
Domenica 21 ottobre, ore 17.00

Mostra – Mercato coperto di Gorizia, corso Verdi
dal 18 al 28 ottobre negli orari di apertura del mercato.

Oro Rosso è un racconto scritto e per immagini che si snoda in tre paesi affacciati sul mare Mediterraneo, Italia, Spagna e Marocco, tra i maggiori esportatori di ortaggi e frutta in Europa e nel mondo. Le braccianti che raccolgono le fragole, i frutti rossi e i pomodori che arrivano sulle nostre tavole, non solo sono pagate meno degli uomini e costrette a turni estenuanti, ma vengono molestate sessualmente, ricattate, subiscono violenze verbali, fisiche e stupri. Gli abusi sono sottovalutati. C’è una difficoltà oggettiva a denunciare questi crimini: spesso è impossibile raccogliere prove e testimonianze e quindi c’è scarsa probabilità di ottenere giustizia. Addirittura, si continua a ritenere, in modo più o meno dichiarato, che sia colpa delle donne, perché sarebbero loro a provocare, a starci, ad approfittarsi della situazione.
Il libro Oro Rosso (Settenove), alla sua prima ristampa in pochi mesi (è stato pubblicato ad aprile 2018 ed è stato ristampato ad agosto 2018), e le foto sono il risultato di un una ricerca durata più di due anni, con oltre centotrenta interviste a lavoratrici, sindacalisti e associazioni.

Il progetto è cominciato a marzo 2016. Ha vinto il grant americano The Pollination Project, il grant per la fotografia di Volkart Stiftung foundation, ha ricevuto il sostegno di Business and Professional Women Ticino, è stato realizzato anche con la giornalista Pascale Mueller e l’associazione di giornalismo tedesco Correctiv ed è stato presentato a Bruxelles, al Parlamento Europeo a settembre 2018. Le foto sono arrivate finaliste al LuganoPhotoDays Festival 2016, pubblicate su Open Society Foundations, Vice, BuzzFeed, Azione, Gli Stati Generali, Radiotelevisione Svizzera (RSI) e hanno ricevuto menzioni speciali ai premi Moscow International Photo Awards, International Photography Awards, Neutral Density Awards, Photogrvphy Festival, Tokyo International Photo Awards.


 

Stefania Prandi scrittrice, giornalista e fotografa, ha realizzato reportage e inchieste in Italia, Europa, Africa e Sudamerica. Si occupa di questioni di genere, lavoro, diritti umani, società e ambiente con collaborazioni per Azione, Radiotelevisione svizzera, Elle, Il Sole 24 Ore, BuzzFeed, Correctiv, Gli Stati Generali, Vice, El País, Open Society Foundations, Al Jazeera. Nel 2016 e nel 2017 ha ricevuto i riconoscimenti The Pollination Project Grant e Volkart Shiftung Grant. Nel 2018 ha vinto il premio Di Pubblico Dominio.

Patrizia Romito
Docente all’Università di Trieste di Psicologia sociale e di comunità, con due corsi specifici sulla violenza alle donne (Medicina e Servizio sociale). Autrice di numerosi articoli e libri, tra cui:
ROMITO, P., FOLLA, N. & MELATO, M. (eds) (2017) Violenze su donne e minori: una guida per chi lavora sul campo. Nuova edizione, Carocci Editori.
ROMITO, P. (2017) Un silenzio assordante. La violenza occultata su donne e minori. Angeli, Milano.

Chiara Cristini
Ricercatrice dell’IRES FVG, da quasi vent’anni svolge ricerca, consulenza, progettazione, formazione sui temi delle pari opportunità tra uomini e donne e delle differenze di genere nel mercato del lavoro. Ha all’attivo decine di articoli e rapporti di ricerca sul tema, tutti declinati con un’attenzione particolare al Friuli Venezia Giulia. È stata referente per le pari opportunità e politiche di conciliazione dell’Agenzia Regionale del Lavoro del FVG. Dal 2012 è Consigliera di Parità a Pordenone.