La pizzeria – Cortometraggio e dibattito

venerdì 19 maggio 2017, ore 17.30
cortile ex ferramenta krainer, via rastello

Proiezione del cortometraggio
La Pizzeria
a seguire
conversazione tra l’autore Massimiliano Milič
e la storica Gloria Nemec

San Sergio, rione periferico di Trieste, una pizzeria di
quartiere dove lavorano il titolare salernitano, il cuoco
istriano sloveno, il cuoco esule istriano italiano, il
pizzaiolo pugliese, la donna delle pulizie di origini serbe;
e Massimiliano, che svolge il suo “day-job” come
apprendista pizzaiolo.
Un micro-cosmo che racconta Trieste e l’Italia tutta
restituendo allo spettatore il ritratto stereotipato di
un Paese i cui cittadini hanno sempre avuto dei pregiudizi
nei confronti del diverso, dell’emigrato, dello
straniero; sia esso slavo, africano del ghana o italiano
del meridione. In una città di confine dove i residenti
devono fare i conti con le difficoltà del passato e la
complessità del presente il razzismo può essere “di
facciata” e fa intravvedere rapporti di profonda umanità
e integrazione.


 

Massimiliano Milič Nato il 25 dicembre 1989 a Trieste, ha
conseguito la laurea triennale alla IULM di Milano nel 2012
e nel 2015 ha ottenuto un Master in Filmmaking and Media
Arts all’università di Glasgow, Scozia. Dal 2015 lavora come
film-maker freelance. Interessato a tematiche storico-sociali,
pone se stesso, la sua storia personale e familiare come punto
di partenza per offrire allo spettatore storie originali che
trattano di confini, migrazioni, accoglienze. La sua famiglia è di
origini miste italiane e slovene.

Gloria Nemec Docente e ricercatrice di Storia sociale, ha
lavorato nel campo dei processi collettivi e di formazione
delle memorie nella zona alto-adriatica. E’ autrice di svariate
pubblicazioni: sulle ridefinizioni sociali e comunitarie dall’una
e dall’altra parte del confine orientale nel secondo Novecento,
sulle popolazioni coinvolte nell’esodo dall’Istria e sulla formazione
della minoranza italiana nei territori ceduti. Ha spesso
privilegiato l’uso delle memorie autobiografiche e delle storie
di vita, utilizzando fonti orali e approfondendone gli aspetti
metodologici.