Babylon Sisters

Proiezione film e dibattito 

Teatro Lavaroni

Sabato 21 ottobre, ore 20.00

Durata: 85’

 

Una storia contemporanea che a ritmo di musica celebra la forza e la bellezza della multiculturalità. Immigrazione, integrazione, multiculturalità e complicità al femminile sono i temi trattati da Babylon Sisters, film d’esordio del documentarista Gigi Roccati. La pellicola  racconta la storia della piccola Kamla – interpretata da Amber Dutta,  giovane finalista di Italia’s Got Talent  – da poco trasferitasi con la madre Shanti, l’esordiente Nav Ghotra, ed il padre in un palazzo fatiscente nella periferia di Trieste, abitato da altre famiglie di immigrati e da un vecchio professore burbero, Renato Carpentieri. Quando vengono consegnate le lettere di sfratto, le donne del palazzo, determinate a non  lasciare le  proprie case, si uniscono per resistere e ricucire sogni e speranze a suon di musica e danza. Liberamente ispirato al romanzo Amiche per la pelle di Laila Wadia, sceneggiato da Gigi Roccati, Andrea Iannetta e Giulia Steigerwalt,  il film è stato presentato in anteprima alla Festa del Cinema di Roma (Kino – Panorama Italia, sezione Alice Nella Città) ed è poi migrato nei festival nazionali  e internazionali, da Parigi a Londra, ed è stato scelto come unico film italiano al Pune Film Festival in India nel 2017. Inoltre è stato presentato al Trieste Film Festival come evento Speciale, al Sudestival di Monopoli, al Piemonte Movie gLocal Film Festival, ed ha ottenuto il premio del pubblico allo Sguardi Altrove Film Festival di Milano nella sezione #FrameItalia e al Gallio Film Festival. La colonna sonora originale è di Peppe Voltarelli, Premio Tenco 2016, con due brani inediti scritti dalla cantante Yasemin Sannino.

 

 

 

dibattito a seguire con: autrice del libro Laila Wadia “Amiche per la pelle” da cui è tratto il film e Monica Ghiretti – Azienda sanitaria universitaria integrata di Trieste

 

regia di: Gigi Roccati

cast del film: Lucia Mascino, Peppe Voltarelli, Renato Carpentieri, Amber Dutta, Nives Ivankovic.