Audio Video Memory Experience

Sabato 27 ottobre/ dalle 16.30 alle 19.30
Punto di partenza: area antistante Teatro Verdi
Durata del percorso: circa 20 minuti
Partenza spettatori: uno ogni 5-8 minuti

Audio Video Memory Experience

Percorso audio-video per singolo spettatore

Concept e realizzazione: Maurizio Capisani e Sabrina Conte
Produzione: acquasumARTE – Milano


 

Audio Video Memory Experience unisce la componente artistico-poetica all’utilizzo dei device multimediali di uso quotidiano. Ciò avviene “ribaltando” la modalità con la quale siamo ormai tutti abituati ad usare smartphone e tablet, sempre più immersi all’interno del mezzo stesso e sempre più indifferenti a ciò che ci circonda. AVME porta invece ad osservare e scoprire l’ambiente circostante. E’ un percorso della durata di circa venti minuti. Il singolo spettatore riceve in dotazione un tablet collegato a un paio di cuffie audio e, una volta attivato il file video all’interno del device, riceve le istruzioni per iniziare il cammino, vivendo un’esperienza di costante interazione con l’ambiente che lo circonda. Le immagini sul display si sovrappongono a quelle reali, il momento del “qui e ora” si intreccia con il passato pre-registrato modificando la reale percezione del presente.


 

acquasumARTE
Gruppo artistico indipendente fondato nel dicembre 2007 da Maurizio Capisani, Sabrina Conte, Sonia Conte e Francesco Cimino. Si dedica alla ricerca e alla creazione multidisciplinare, esplorando i confini tra linguaggio teatrale, arti visive, performance e multimedialità. Dal 2008 al 2012 gestisce uno spazio culturale a Pavia, attivando la collaborazione con numerosi artisti e curatori, matura un’importante esperienza nell’organizzazione di eventi culturali, mostre di arte visiva, concerti, spettacoli teatrali, eventi letterari. Realizza rassegne ed esposizioni con il sostegno del Comune e della Provincia di Pavia. Numerose sono anche le produzioni realizzate in questi anni: Not Now (2009-2012, performances multidisciplinari di composizione istantanea), Madrigale 1.0 (2009 Gemine Muse, performance site-specific per i Musei Civici di Pavia), Bisanzio (2010-2011, teatro d’innovazione). Nel 2011 vince il bando di Fondazione Cariplo “Avvicinare nuovo pubblico alla cultura” con il progetto di arte urbana e performance multimediali per singolo spettatore “Incursioni D’(a-m)Arte, che realizza nella città di Pavia tra il 2011 e il 2012. Nel 2013 trasferisce la propria sede a Milano. E’ selezionato in residenza artistica alle Officine Creative Ansaldo, dove realizza il progetto multidisciplinare “Oca Marziana”: produce la performance multimediale site-specific Crossing Memory O.C.A., l’installazione-performance Memory Play e lo spettacolo Metropolitan Requiem. Nel 2013 crea, commissionato da Coreografia D’Arte Festival di Spazio Tadini Milano, e con il sostegno di Fondazione Boetti di Roma, lo spettacolo “Le Felici Coincidenze” sull’opera dell’artista concettuale Alighiero Boetti. Partecipa con due brevi studi teatrali alle edizioni 2014 e 2015 di IT Festival Milano. Nel 2015 presenta al MAAM di Roma (Museo dell’Altro e dell’Altrove diretto da Giorgio de Finis) un’anteprima dello spettacolo di teatro performativo “Shoot the Queen” ispirato al saggio “Arte e potere” del curatore d’arte Roberto Gramiccia, debuttando con la versione definitiva del lavoro al Milano Off Isola Festival 2016. Nell’estate 2016 realizza il progetto multimediale site-specific “Audio Video Memory Experience” a Lugnano in Teverina (Terni) all’interno del programma di residenza artistica Verdecoprente Re.Te., dove l’anno successivo è nuovamente invitato per una seconda versione del progetto. A giugno 2017 realizza “Audio Video Memory Experience – Milano Isola”, presentato come collateral al Milano Off Festival. A ottobre 2017 lo spettacolo Shoot the Queen è selezionato per il Festival “Più che danza” e presentato al Teatro Fontana di Milano. Intanto l’associazione si impegna in due nuovi progetti: la direzione artistica di BressART, il primo festival di arti contemporanee nell’Oltrepò Pavese, realizzato nel 2017, a cui segue una seconda edizione nel 2018 (in questa occasione produce “Audio-Video Memory Experience – Bressana”) e dà vita, sempre a Bressana – Pv alla Casa di Amleto, un centro artistico multidisciplinare. A luglio 2018 realizza, su commissione per la prima edizione del Festival di Filosofia di Ceccano (FR), la performance “Granma 82 – Nella stanchezza ardente del mio sangue”, liberamente ispirato al libro di Roberto Gramiccia “Elogio della fragilità” – Mimesis Edizioni.


 

<iframe src=”https://player.vimeo.com/video/291772121″ width=”640″ height=”360″ frameborder=”0″ webkitallowfullscreen mozallowfullscreen allowfullscreen></iframe>
<p><a href=”https://vimeo.com/291772121″>AudioVideoMemoryExperience2018</a> from <a href=”https://vimeo.com/user7212833″>acquasumARTE</a> on <a href=”https://vimeo.com”>Vimeo</a>.</p>