OPEN CALL / MAESTRI DELLA LUCE

Open call per un percorso di alta formazione e produzione di una performance multimediale in residenza

.

 

IL BANDO – IN SINTESI»
Il seguente bando viene proposto all’interno del progetto “Maestri della luce. Percorsi di alta formazione tra teatro, arte e nuove tecnologie”, finanziato dalla Regione Fvg con decreto. 733/LAVFORU dd. 05.02.2019 e promosso dal Comune di Gorizia in partnership con l’associazione Quarantasettezeroquattro, i comuni di Artegna e Cormòns e numerose altre realtà del terzo settore.

Il bando è rivolto a:

giovani artisti (18-35 anni), gruppi, collettivi, compagnie (almeno il 70% del gruppo deve essere composto da artisti di 18-35 anni) della Regione Friuli Venezia Giulia, che intendono proporre un progetto artistico-multimediale da sviluppare nella formula della residenza artistica e inserendolo all’interno di un percorso di alta formazione e tutoring.
I progetti avranno come tema la valorizzazione della storia e dei luoghi simbolo del Goriziano, col fine di coniugare l’espressione artistica alla promozione del territorio.

Gli artisti selezionati avranno la possibilità sia di perfezionare le proprie competenze professionali sia di sviluppare e mettere in scena i propri progetti multimediali originali operando site-specific, svolgendo una residenza d’artista prima a Gorizia (1-13 luglio) e poi a Milano (agosto 2019) o Pola (autunno 2019).
Per le compagnie selezionate è previsto un cachet di 500 euro oltre alla produzione della performance.

Durante i periodi di residenza gli artisti, gruppi, collettivi, compagnie selezionati potranno coinvolgere i cittadini dei luoghi ospiti; si creeranno inoltre sinergie e momenti di incontro con artisti locali, altri artisti in residenza e cittadinanza. Le residenze saranno un’occasione per seguire un percorso di formazione e proporre progetti originali nella forma di “prime visioni” o spettacoli ancora a livello di “primi studi”.

Ciascun artista/gruppo di artisti vincitore del bando verrà contattato individualmente; in base alle reciproche esigenze e di concordo con la direzione dei Festival verranno individuate le location più adeguate e stabilita la durata complessiva della residenza (2 settimane a Gorizia dall’1 al 14 luglio e una ulteriore settimana/3-5 giorni in una delle due sedi fuori Regione, a Milano o Pula).

Il percorso di formazione»
Il percorso di formazione (1-6 luglio) prevede due masterclass obbligatori che saranno guidati da:
Giuliano Scarpinato – Drammaturgia teatrale multimediale
Alberto Novello – Musica, nuove tecnologie, interattività
Inoltre è previsto un workshop facoltativo (12-13 luglio) condotto da:
Ariella Vidach, Claudio Prati – La creazione coreografica tra virtualità ed interattività

I dettagli del percorso di formazione saranno pubblicati sul sito www.invisiblecities.eu

La creazione dello spettacolo/performance»
Durante tutto il periodo di residenza gli artisti selezionati avranno modo di lavorare sul proprio progetto artistico, seguiti e coadiuvati dai docenti dei masterclass e dallo staff del Festival.
Nel periodo 7-13 luglio gli artisti in residenza saranno seguiti anche da un tutor di Pim Off – Milano.
Alla fine del periodo di residenza, tra il 12 e il 13 luglio le compagnie selezionate presenteranno al pubblico una prova aperta del proprio lavoro.

 

Art. 1 Finalità del bando »
Il presente bando selezionerà artisti/compagnie/collettivi che propongono uno spettacolo o una live performance che si configurino effettivamente come progetti multimediali, all’interno dei quali promuovere l’interazione tra media e linguaggi differenti (performance, videoproiezioni, fotografie, parole, suoni, testi ecc.) con particolare attenzione alle possibilità espressive offerte dalle nuove tecnologie che si basano sull’informatica, sul web, sulla virtualità, sul rapporto uomo-macchina, sui social media.
Saranno privilegiati i progetti site specific, capaci di svilupparsi in spazi non teatrali (in particolare negozi, sfitti e operanti, cortili interni, piccole piazze), lavorando sul rapporto tra performer, elementi multimediali e spazi urbani, anche in rapporto con il territorio e i suoi abitanti.
Saranno privilegiati i progetti che riusciranno a porre al centro dell’attenzione il territorio goriziano, la sua storia, le sue peculiarità.
I proposal presentati attraverso questo bando potranno subire alcune modifiche, se neccessario anche sostanziali, a seguito dei workshop professionalizzanti svolti nel corso della prima settimana di residenza a Gorizia e tenendo in considerazione le indicazioni e i suggerimenti personalizzati offerti dai tutor durante la seconda settimana.

Art. 2 Periodi e Sedi »
Gli artisti selezionati saranno invitati a prendere parte a due dei tre periodi di residenza previsti:
– Gorizia: 1-13 luglio (In\Visible Cities in collaborazione con Contaminazioni Digitali)
– Pula (Croazia): agosto 2019 (Festival Media Mediterranea)
– Milano: ottobre 2019 (rassegna di danza e arti performative Citofonare PimOff)
Il comitato artistico congiunto dei due Festival deciderà a quale dei periodi invitare gli artisti/compagnie selezionati, sulla base del progetto, della programmazione artistica complessiva e degli spazi più adeguati da mettere a disposizione dei partecipanti.

La performance/spettacolo o l’installazione dovranno essere presentati al pubblico all’interno del programma di In\Visible Cities in una o più date da concordare.

Art. 3 Partecipanti »
Il bando è rivolto a tutte le espressioni artistiche performative che utilizzano la multimedialità nella loro pratica. È ammessa la partecipazione di gruppi di artisti. Tutti i partecipanti devono essere maggiorenni al momento dell’inizio della residenza. Gli artisti possono essere di qualsiasi nazionalità ma risiedere in Friuli Venezia Giulia.

Art. 4 Principali criteri di selezione »
− livello qualitativo e di originalità della proposta, con particolare riguardo allo sviluppo di idee connesse alle peculiarità storiche, culturali e architettoniche di Gorizia e il suo territorio;
− fattibilità del progetto sul piano dei costi, dei tempi, dell’attrezzatura tecnica e della logistica;
− curriculum artistico;
− potenzialità di sviluppo e riproposizione degli spettacoli/ performance/opere multimediali in altri contesti festivalieri.

Art. 5 Candidature »
Le candidature dovranno essere inviate utilizzando l’apposito modulo on-line al seguente indirizzo: invisiblecities.eu/call-invisiblecities-2019
entro e non oltre il giorno 15 giugno 2019.

Per essere ritenuta valida ogni candidatura dovrà essere corredata di:
– descrizione del progetto, se possibile corredata da fasi di studio;
– descrizione del lavoro da svolgere durante la residenza, con indicate eventuali attività da realizzare in partecipazione con la cittadinanza;
– descrizione della compagnia, biografia e sito internet;
– scheda tecnica dettagliata;

I documenti sono da caricare direttamente nell’e-form.

Per ulteriori informazioni o problemi con il modulo on-line è possibile contattare il seguente indirizzo mail: segreteria@quarantasettezeroquattro.it

Art. 6 Commissione »
Tutti i progetti proposti saranno valutati da una commissione artistica composta dai rappresentanti delle associazioni partner.
Il giudizio della commissione sarà insindacabile, i risultati della selezione saranno resi noti entro il 15 giugno 2019 tramite e-mail (ai vincitori) e pubblicazione sul sito:
– invisiblecities.eu/call/maestridellaluce2019

Art. 7 Condizioni »
Agli artisti/gruppi/compagnie selezionati sarà corrisposto un compenso lordo complessivo
– di euro 500 comprensivo di tutte le spese nel caso di residenza congiunta in uno dei luoghi festivalieri e in uno degli spazi messi a disposizione dai partner;

In\Visible Cities Festival si farà carico dell’alloggio degli artisti (max 3 persone nel caso di gruppi di artisti e compagnie) che risiederanno in spazi condivisi, messi a disposizioni dagli organizzatori.
Alcuni artisti/compagnie potranno essere accolti dai cittadini che aderiranno al progetto di ospitalità “Città Visibile”.
I partner si faranno carico dell’alloggio degli artisti nelle loro sedi; gli artisti risiederanno in spazi condivisi, messi a disposizioni dagli organizzatori.

I costi di vitto e trasporto restano a carico dell’artista/gruppo/compagnia.
Eventuali incassi andranno interamente a favore delle organizzazioni che si occuperanno di sostenere i costi SIAE.
Le eventuali spese di agibilità saranno a carico del gruppo/compagnia.

Gli artisti/gruppi/compagnie selezionati s’impegnano a risiedere continuativamente nei luoghi assegnati loro per la residenza per il periodo che verrà individuato e concordato.

 

Scarica il bando

 

 

E-FORM